Firenze

Firenze, con il suo immenso patrimonio culturale e artistico, è universalmente riconosciuta come una delle città più belle del mondo. Ne è un degno palcoscenico l’anfiteatro di verdi colline in cui la città è incastonata, tanto che un bel modo di ammirarla è contemplarla dalla collina di Fiesole. Ottavo comune italiano per popolazione, Firenze era un centro importante già nel Medioevo, ma è in epoca moderna che la città raggiunge il suo apice, grazie alla famiglia dei Medici, a cui si deve buona parte del patrimonio artistico fiorentino. Fu capitale d’Italia dal 1865 al 1871. Il titolo di “Culla del Rinascimento” riassume a pieno la ricchezza artistica e culturale della città, vero e proprio museo diffuso in cui è possibile ammirare maestose basiliche, piazze ricche di monumenti e gallerie d’arte gremite di capolavori. Cuore pulsante della città è Piazza della Signoria, attorno cui sorgono Palazzo Vecchio, antico centro del potere cittadino, la Galleria degli Uffizi, uno dei musei più visitati al mondo, e la Loggia dei Lanzi, popolata da bianche sculture. A pochi passi di distanza, incontriamo la maestosa Piazza Duomo, con l’imponente Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni.
Non c’è cartolina di Firenze che non includa il pittoresco Ponte Vecchio, unico ponte fiorentino che non è stato distrutto dai tedeschi nel corso della Seconda Guerra Mondiale, uno dei simboli indiscussi della città.
Altro simbolo di Firenze è la Basilica di Santa Croce, che dà il nome alla pittoresca piazza antistante, sede più prestigiosa delle partite di calcio storico fiorentino, dove ancora oggi viene giocato il Torneo dei Quattro Quartieri.
Da non perdere anche la Basilica di Santa Maria Novella e la romanica San Miniato a Monte, che si trova nei pressi di Piazzale Michelangelo, senza dubbio il punto di osservazione più suggestivo della città, che offre un panorama imperdibile soprattutto in notturna.
A testimoniare la nobile storia fiorentina è il notevole patrimonio architettonico civile, che vanta perle del calibro di Palazzo Medici Riccardi, Palazzo Strozzi e la reggia di Palazzo Pitti, che ospita al suo interno musei e collezioni di ogni tipo.
Insomma, se decidete di visitare Firenze, in valigia non devono mancare scarpe comode: la bellezza della città non è racchiusa in un museo, ma si respira per le strade, attraversando Ponte Vecchio, girando per le bancarelle di San Lorenzo o rilassandosi nel Giardino di Boboli.

Siena, la Val d’Orcia e le colline del Chianti

Chi visita Siena per la prima volta resterà sicuramente impressionato dalla ricchezza del patrimonio artistico e dalla bellezza del centro storico senese, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
Il ritrovamento di reperti archeologici etruschi nel centro storico ci porta ad ipotizzare la fondazione della città da parte degli Etruschi. Importante crocevia commerciale in epoca romana, Siena consolida la sua centralità in epoca Medievale, rivaleggiando con Firenze per il dominio sulla Toscana settentrionale.
Le due città si “contendono” ancora oggi il Chianti, territorio dalla inestimabile ricchezza naturalistica ed eno-gastronomica, che custodisce meravigliosi borghi e castelli medievali. Ma il vero gioiello della zona è San Gimignano, cittadina delle torri, che condivide con i comuni del Chianti lo splendore medievale.
A sud della città, troviamo invece la Val d’Orcia, importante parco naturale, artistico e culturale, riconosciuto Patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, in quanto “eccezionale esempio di come il paesaggio naturale sia stato ridisegnato nel periodo Rinascimentale per rispecchiare gli ideali di buon governo e per creare un'immagine esteticamente gradevole”.
La città di Siena sorge su tre colli che convergono idealmente su quello che è il cuore pulsante della città: Piazza del Campo, maestosa piazza dalla caratteristica forma a conchiglia.
Via Pellegrini collega Piazza del Campo alla vicinissima Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Duomo di Siena, la cui imponente mole marmorea conserva anche al suo interno una spettacolare bellezza, di cui è emblema il pavimento, unico nel suo genere.
Proprio davanti al Duomo, sorge l’ex ospedale Santa Maria della Scala, fino a pochi anni fa luogo di cura, oggi complesso museale in cui scoprire i tesori d’arte del Museo Archeologico Nazionale e i misteriosi sotterranei.
Sempre a due passi da Piazza del Campo incontriamo la Piazza del Mercato, dove un tempo si svolgeva il commercio del bestiame e che è caratterizzata dal particolare loggiato ottocentesco, detto il “Tartarugone”.
Vista la loro prossimità, le attrazioni più note della cittadina si possono ammirare in poche ore, ma la bellezza di Siena si concede poco alla volta: passeggiando per il centro ci si può imbattere nella bellissima Piazza Salimbeni, farsi guidare dall’elegante Via di Città e scoprire la collezione privata del prestigioso Palazzo Chigi-Saracini.
Proverbiale quanto la bellezza del centro storico è la follia dei senesi, altro patrimonio che vi invitiamo a conoscere.

Pisa, Lucca e la Versilia

Lucca e Pisa, piccole perle della Toscana nord-occidentale, sono due bellissime città d’arte, che per la loro prossimità alla Versilia offrono la possibilità di incastonare un piacevole itinerario culturale anche nel corso di una vacanza di mare in Toscana.
Di origini incerte, Lucca fu un importante centro romano, dominazione di cui riporta tracce evidenti nella struttura ortogonale delle vie del centro storico, nella forma ellittica della Piazza, un tempo sede dell’Anfiteatro, e nell’attuale Piazza San Michele, l’antico foro.
Altra ammirevole testimonianza storica, le antiche Mura rinascimentali cingono totalmente la città e ne sono il simbolo in tutto il mondo. “Lucca Fora” o “Lucca Drento”… Si può percorrere il passeggio all’ombra delle mura o scoprire il cuore della città, con il suo bel Duomo, la pittoresca Piazza dell’Anfiteatro, e la Torre Guinigi, unica nel suo genere con il sorprendente giardino prensile.
Il fascino di Pisa, antica Repubblica Marinara che è stata per molto tempo padrona indiscussa del Mediterraneo, viene erroneamente circoscritto alla sua celeberrima Torre pendente. Pisa è molto più del suo simbolo indiscusso, che non a caso sorge nella cosiddetta Piazza dei Miracoli, il cui nominativo si deve appunto alla straordinaria concentrazione di edifici religiosi.
Pisa è una città ricca di monumenti e musei che ne testimoniano il glorioso passato; è una location che saprà stupirti, mostrandosi il volto romantico dei suoi Lungarni; è un importante centro universitario, giovane e dinamico, da sempre meta di viaggiatori e poeti.
La Versilia è una delle località balneari più note d’Italia, apprezzata per le sue belle spiagge e per la qualità dei suoi servizi. Viareggio, Forte dei Marmi, Lido di Camaiore e Marina di Pietrasanta ospitano stabilimenti balneari ben attrezzati e una vibrante vita notturna. Questa doppia natura rende la Versilia una destinazione ideale per le vacanze di famiglia e location perfetta per i giovani.
Se sei indeciso tra una vacanza balneare e un itinerario culturale, Lucca e Pisa sono la soluzione ideale per goderti il mare della Versilia senza perderti l’anima culturale e artistica della Toscana.

Arezzo e le vallate

La città di Arezzo sorge in epoca pre-etrusca in un'area abitata sin dalla preistoria, nella confluenza di tre vallate, il Casentino, il Valdarno e la Val di Chiana, passaggio naturale per attraversare l'Appennino. Questa posizione fece di Arezzo un centro strategico in epoca romana.
Simbolo della città è la Piazza Grande, campionario di stili architettonici diversi, accostati con armonioso equilibrio. La piazza ospita la Giostra del Saracino, gara tra cavalieri durante la quale si riunisce un suggestivo corteo di figuranti in abiti medievali.
L'antichissima Pieve di Santa Maria è per molti la più bella chiesa di Arezzo e tra le più suggestive espressioni di arte romanica in Toscana. Altri edifici religiosi di interesse sono la Chiesa di San Domenico e la Basilica di San Francesco, che contiene una serie invidiabile di capolavori, tra i quali spicca la Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca. Ovviamente, non va dimenticato il Duomo, la Cattedrale gotica di San Donato, che si trova su di una scalinata cinquecentesca ed è caratterizzata da colorate vetrate istoriate.
Non mancano le attrazioni museali, come la Casa di Petrarca, il Museo Diocesano, il Museo d'arte medievale e moderna, il Museo Archeologico Mecenate. Da vedere anche le sale riccamente affrescate del Palazzo dei Priori, sede del Municipio.
Traccia della dominazione romana è il grande Anfiteatro in arenaria e laterizi, su un cui lato venne costruito un convento degli Olivetani, oggi Museo Archeologico.
Uno splendido panorama della città si può godere dalla Fortezza medicea sul Colle San Donato, nei cui pressi si trova anche il parco cittadino più antico e suggestivo di Arezzo.
Merita una visita il principale centro culturale e turistico della Val di Chiana aretina: Cortona, una delle città più caratteristiche dell'Italia centrale, che conserva i segni dei suoi 3000 anni di storia.